Oggi parliamo di United Nations, o in piu’ specifico di FAO (Food and Agriculture Organization of the United Nations).

Perche? Perche siamo vicini all'estate e mi devo levare un qualcosa che ho sul gozzo da un po.

Ho lavorato in FAO dal 1994 al 2007, quindi parlo con cognizione di causa e da persona interna.

Ma di cosa e perche’ scrivere ora di FAO?

Perche piu di una volta mi e’ capitato di sentirmi dire, beato te che lavori in FAO, prendete un sacco di soldi e non fate un c***o.

Hum ma sara’ vero? Sara vero che chi lavora in FAO HQ a Roma non fa veramente nulla?

Ci sono tanissimi articoli che parlano sulla inutilita’ o utilita’ della FAO, dico subito che non affrontero’ l’argomento che nel seguente paragrafo per poche linee.

Li fuori nel mondo ci sono molti esperti della FAO che lavorano su proggetti, nel territorio, a contatto con le persone che veramente muoiono di fame. Ma che ci fanno li visto che il mandato della FAO e’ quello di produrre informazione?

Semplice salvano vite a centinaia, trasformando il vuoto blaterare in pratica.

Lo fanno spesso in condizioni difficilissime e con un budget estremamente limitato.

Ma lo potrebbero fare senza avere l’appoggio della sede centrale? Bella domanda. Avendo visto di persona come lavorano gli esperti nel field, mi viene da dire, di si. Secondo me ce la farebbero anzi probabilmente farebbero pure di piu’ e meglio. Pero’ un qualche coordinamento centrale serve, ed anche un centro di raccolta e distribuzione informazioni.

Ma allora sta FAO serve o no?

Come al solito NI o SO, come preferite.

A mio personale parere si serve, ma a Roma l’ufficio dovrebbe avere solo poche (ahahaha) centinaia di persone e non migliaia come sono al momento.

Insomma tagliare, tagliare tagliare. A partire dal DUX che onestamente ha fatto piu danni che altro.


Latest conferences

We have 74 guests and no members online

oracle_ace