Ci sono tante voci del coro... tutte dicono la stessa cosa tutti cantano la stessa canzone, eppure nulla sembra muoversi realmente.

Non serve che il presidente della camera segnali il problema, non serve che ci sia l'ennesima figuraccia legale/penale e che ci troviamo ancora tutti li ad osservare come dal pantano nulla si muovi http://www.bbc.co.uk/news/world-europe-11667949 .

 

Nulla si muove e nulla probabilmente si muovera' sino alla rottura improvvisa e probabilmente esplosiva.

 

I fatti di oggi riportano diverse eventi interessanti:

Fini che invita Berlusconi a darsi per vinto.

Il crollo a Pompei della Armeria dei Gladiatori.

Il patetico disappunto di Napolitano.

I fatti di cronaca e assurda gelosia che portano a considerare la vita umana un valore infimo, o meglio senza valore alcuno.

Camilleri che una volta per tutte esprime la totale mancanza di liberta dei giovani, e dei meno giovani aggiungo.

 

Io mi voglio fermare, voglio fare una riflessione, voglio solo prendere fiato e pensare... "ma chi cazzo a votato la Polverini?".

Eppure sta li a fare i suoi intrallazzi dal giorno stesso della elezione.

Voglio capire, ma com'e che non si muove nulla? Come mai anche se tutti sappiamo che i nostri politici stanno aspettando di avrere il diritto alla pensione (pagata da noi) per fare cadere il governo, come mai dicevo non facciamo nulla?

Come mai io devo pagare per la carta igenica nella scuola dei miei figli?

Come mai il forum sulla famiglia (tre giorni) non ha avuto un cazzo di eco mediatico http://www.conferenzanazionalesullafamiglia.it/.

Come mai visto che la famiglia e' il centro della struttura sociale umana (non solo Italiana) la presenza del suo Primo Ministro non e' gradita in quel luogo?

Come mai la famiglia anche in quel contesto e' composta da io mammeta e tu? Quando in tutte le culture anche primitive i "diversi" non erano diversi, e si trovavano be integrati nella struttura sociale?

Come mai "Qualcuno continua a farcela. Il suo stipendio lo porta sempre a casa. Il primo assoluto è Puri Negri, Pirelli RE, settore immobiliare, con 14 milioni di euro annui, il secondo è Claudio De Conto, direttore generale della Pirelli, con 7.337.000€, il terzo è l'immarcescibile tronchetto della felicità, presidente di Pirelli, con 5.564.000€. Seguono i poveracci, che soffrono la congiuntura delle loro aziende e soffrono con gli operai e le maestranze come, per la FIAT, Luca Cordero di Montezemolo con 5.177.000 (4°) e Sergio Marchionne con 4.782.400€ (5°), poi ancora più in giù troviamo i diseredati, i quasi morti di fame come Paolo Scaroni, amministratore delegato ENI, con 4.272.000€ (8°), Cesare Geronzi, presidente di Mediobanca, 3.306.000€ (11°) e Giuliano Zuccoli, presidente di A2A, 1.718.000€ (19°)", mentre la maggior parte di noi schiatta con meno di 1500 euro mese?

 

Come mai il Marchionne del Grillo puo dire che in fin dei conti la FIAT campa benissimo senza l'italia che NON produce, ed avere pure ragione?

Come mai in veneto si va in barca (le ferrari le tengono al molo aspettando che la strada si asciughi),  e si parla di Polesine ma : "Tra l'alluvione del Polesine del 1951 e quella di Vicenza del 2010 ci sono alcune importanti differenze. Nel 1951 piovve per due settimane, nel 2010 ha piovuto per tre giorni. Nel 1951 avvenne in gran parte per cause naturali, nel 2010 è stata frutto dell'abbandono e della cementificazione del territorio. Nel 1951 il Po non fu deviato dagli americani, nel 2010 il Bacchiglione, il fiume che ha inondato Vicenza, è stato deviato dagli americani per la base militare Dal Molin (vedi filmato). Infine, nel 1951 i giornali si occuparono del disastro, nel 2010 i giornali si occupano delle zoccole, ma non può piovere per sempre."

 

Come mai in Calabria si muore di mafia ma poi i soldi della mafia vengono dal Nord ed i contratti da Roma?

 

Come mai Napolitano e' contrariato dai fatti di Pompei, ma riesce tranquillamente a dormire di notte sapendo che razza di malfattori stanno governando l'Italia, il suo paese, come fa a non andare in TV e lanciare un appello al popolo per una civile ma ferma ed educata presa di posizione?

In fin dei conti Lui serve noi (che siamo l'Italia) mica il potere, o no?

 

Come mai abbiamo tutta l'Europa che ci bacchetta con forza per come stiamo inquinando il nostro BelPaese ma l'unica cosa che sappiamo fare e' nascondere la cosa a noi stessi, arrivando a rimuovere gli articoli dalla prima pagina e non solo. Provate a cercare "terzigno" sul Corriere della sera o Repubblica, nel primo appare un link non funzionante che parla delle modifiche "della pianta di agrumi" il secondo non ha nulla, ma c'era due giorni fa'.

 

Comunque per ricordare eccola foto:

 

ed i commenti "La pianta genera frutti da venti anni. Si trova nel giardino di casa mia e limoni così non ne ho mai visti. Ovviamente ora siamo preoccupati e temiamo per la nostra salute. Mia zia ha distrutto tutti gli altri, a vederli facevano impressione."

 

Insomma la lista dei "come mai?" sarebbe moooolto lunga, anzi infinita o quasi, tale da rendere difficile il non sentirsi presi in giro ma a tale punto che Napolitano o meno una presa di posizione la si dovrebbe prendere sul serio.

Eppure nulla, io ho diversi amici in paesi della comunita' Europea, e non. E qui utilizzando una frase del Marchionne del Grillo "Provate a spiegare voi all'estero cosa accade in Italia, non sarete creduti..". Bhe e' vero, nessuno abitante di un paese civilizzato e non pilotato da tirannide sara'  mai in grado di capire come mai in Italia aviene tutto cio'.

Ma la cosa che veramente gli altri non capiscono, e' come facciamo noi a non reagire, come mai non siamo gia tutti in piazza non con le bandiere ma con i fucili a toglierci dalle palle una volta per tutte questa masnada di bastardi deliquenti.

Certo la cosa piu bella sarebbe riuscire a mandarli a casa con le buone, ovvero con il voto, come la lodevole azione del comico Grillo. Ma ahime' penso che la cosa non avra' l'auspicabile successo, e sara' come al solito dirottata nel fosso del nulla, vicino lo stagno dell'apatia, li dove aleggia lo spirito del nulla mediatico.

E quindi che fare?

La risposta banale ancora una volta e' la medesima.

O si spara o si va via...

E cosi io invito gli Italiani tutti, tutti quelli che sanno, tutti quelli che vogliono fare, quelli che non vogliono morire di grande fratello o similia, io vi invito amati fratelli ad andarvene, lasciate questo paese, finche siete in tempo lasciate che le vostre case siano invase dal vuoto, lasciate che i vostri salvadanai NON siano piu soggetti di tartassamenti insensati.

Invadete i paesi dell'est con la classica capacita tutta Italiana del fare. Andate oltre oceano come una nuova ondata migratoria.

 

Lasciate che a scannare i bastardi che sono al governo ci pensino coloro che verranno  con i barconi, con i pulman carichi. Lasciate perdere ed andatevene fino a che siete in tempo.

E poi godetevi lo spettacolo, amaro risarcimento di vite tartassate e spesso sprecate a fare valere i nostri diritti fondamentali.

 

Oppure se la cosa non vi garba, se non vi va di lasciare la vostra terra agli immigrati dell'est, a quelli del sud (africa), a quelli della cina ...

Se non vi garba piu di stare in finestra a guardare il teatrino degli stronzi...

Se non vi basta che la Roma abbia vinto sulla Lazio...

Fatemi il piacere smettetela di urlare contro il Berlusca, guardatevi allo specchio, datevi una sberla, e chiedetevi " MA CHI CAZZO A VOTATO LA POLVERINI?".

E poi giu in strada e succeda quel che deve succedere, ma non ci si potra' piu fermare sino a che non si avranno le teste sulle picche di tutti coloro i quali ci hanno tolto il valore fondamentale, la LIBERTA'.

 

Abbiamo poco tempo, e poi sara' troppo tardi, ora o mai piu! Non c'e' destra, non c'e' sinistra.

QUI si tratta di sopravvivere... e fanculo il politichese.


Latest conferences

We have 55 guests and no members online

oracle_ace